REGOLE DI CONVERSIONE DELLE DURABILITÀ INDICATIVE A SECONDA DELLA POSIZIONE GEOGRAFICA

Serie KG8000 – KG10000 – HX20000 – HX30000

FTP.DAO.076C

DURABILITÀ INDICATIVE:

Le durabilità indicative che figurano (1) sulle schede tecniche dei prodotti delle gamme KG8000, KG10000, HX20000 e HX30000 risultano a seguito di un’esposizione verticale (± 10°) in regioni a clima di tipo Europa Centrale (corrispondente alla zona geografica 1). Le condizioni di durabilità elencate nella Tabella I sono inerenti alla stessa esposizione con una variabilità di pochi gradi. Orientamenti diversi accentuano l’impatto climatico e possono causare un’alterazione dell’aspetto lucido, del colore e un leggero sfarinamento. Un’applicazione sul cofano di un automezzo è particolarmente deteriorante a causa dell’esposizione orizzontale e del calore prodotto dal motore.

La tabella di seguito presenta le formule di conversione che consentono di valutare la durabilità (1) in caso di esposizione diversa e/o di un’altra zona geografica.

Zona 1 Zona 2 Zona 3
Verticale Non verticale Orizzontale Verticale Non verticale Orizzontale Verticale Non verticale Orizzontale
Calcolo delle Durabilità Indicative(1) Durabilità indicative che figurano sulle schede tecniche dei prodotti (Di1) Di1 * 0,50 Di1 * 0,35 Di1 * 0,65 Di1 * 0,35 Di1 * 0,15 Di1 * 0,35 Di1 * 0,15 Di1 * 0,10

DEFINIZIONE DELLE ZONE CLIMATICHE:

Zona geografica 1:

Andorra, Armenia, Austria, Azerbaigian, Belgio, Bielorussia, Bosnia-Erzegovina, Canada, Croazia, Danimarca, Finlandia, Francia, Georgia, Germania, Gran Bretagna, Groenlandia, , Irlanda, Islanda, Italia ( a Nord di Roma), Kazakistan, Lichtenstein, Lussemburgo, Moldavia, Montenegro, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Rep. Ceca, Romania, Russia, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Stati Baltici, Stati Uniti d’America (tranne stati e città in zona 2), Svezia, Svizzera, Ucraina, Ungheria.

Zona geografica 2:

Afghanistan, Albania, Antille Francesi, Argentina, Australia (Stati del Sud), Bahamas, Bangladesh, Barbados, Belize, Bhutan, Birmania, Bolivia, Brasile, Bulgaria, Cambogia, Capo Verde, Cile, Cina, Cipro, Colombia, Corea, Costa Rica, Creta, Cuba, Ecuador, El Salvador, Filippine, Grecia, Guatemala, Guyana, Haiti, Honduras, India, Indonesia, Isole dei Caraibi, Italia Meridionale, Giamaica, Giappone, Guadalupa, Kirghizistan, Laos, Lesotho, Macedonia, Maldive, Malesia, Malta, Martinica, Mongolia, Nepal, Nicaragua, Nuova Zelanda, Pakistan, Panama, Papua Nuova Guinea, Paraguay, Perù, Polinesia, Porto Rico, Portogallo, Repubblica Dominicana, Sardegna, Singapore, Siria, Spagna, Sri Lanka, Stati Uniti d’America (Stati: Arizona, California, Fiji, Florida, Nevada, Nuovo Messico, Texas, Utah), Sudafrica, Suriname, Swaziland, Tagikistan, Tailandia, Taiwan, Timor Orientale, Turchia, Turkmenistan, Uruguay, Uzbekistan, Venezuela, Vietnam.

Zona geografica 3:

Algeria, Angola, Arabia Saudita, Australia (Stati del Nord e zone desertiche), Bahrein, Benin, Botswana, Burkina Faso, Burundi, Camerun, Ciad, Congo, Costa d’Avorio, Egitto, Emirati Arabi Uniti, Eritrea, Etiopia, Gabon, Gambia, Ghana, Gibuti, Giordania, Guinea, Guinea-Bissau, Iran, Iraq, Israele, Kenya, Koweit, Libano, Liberia, Libia, Madagascar, Malawi, Mali, Marocco, Mauritania, Mauritius, Messico, Mozambico, Namibia, Niger, Nigeria, Oman, Qatar, Rep. Centrafricana, Rep. del Congo, Riunione, Ruanda, Sahara Occidentale,Senegal, Sierra Leone, Somalia, Sudan, Tanzania, Togo, Tunisia, Uganda, Yemen, Zambia, Zimbabwe.
Tutte le zone desertiche.
Tutte le zone con altitudine superiore a 1000 m.

DEFINIZIONE DEGLI ORIENTAMENTI:

  • Esposizione Verticale: ± 10° rispetto alla verticale
  • Esposizione non Verticale: da 11 a 79° rispetto alla verticale
  • Esposizione Orizzontale: da 80 a 90° rispetto alla verticale

orientations possibles

  • La durabilità reale di un prodotto dipende da molti parametri, tra cui la qualità e il lavoro di preparazione del supporto, l’esposizione (ambiente, clima, angolo di esposizione), la manutenzione della grafica, il grado di inquinamento.
  • Raccomandazioni (se possibile): Il sole e un’esposizione prolungata alle intemperie ed all’inquinamento possono causare un deterioramento del film (2). Un automezzo rivestito da un film deve essere protetto dal sole e dai fenomeni meteorologici (pioggia, rugiada…) ogni qualvolta sia possibile : durante il giorno, parcheggiare all’ombra; di notte, ritirare il veicolo in un garage chiuso (oppure ricoprire l’automezzo con un telo di protezione).

NOTES:

(1) Le durabilità indicate in questo documento non costituiscono una garanzia. Sono indicazioni di durate durante le quali il film mantiene un aspetto corretto, se lo si osserva da una distanza normale.La degradazione dei materiali (come per esempio una leggera e progressiva modificazione del colore e dell’aspetto lucido) è un fenomeno naturale ed inevitabile.

(2) Se si rileva un deterioramento importante del film, dovuto ad un’esposizione prolungata al sole, alle intemperie ed a agenti inquinanti, (scolorimento, sfarinamento, aspetto più scuro…), lo si deve rimuovere immediatamente per evitare danni alla vercice del veicolo stesso.

La grande diversità dei supporti per applicazione e le continue innovazioni fanno sì che l’utente debba sempre verificare le capacità del prodotto, per l’applicazione cui intende destinarlo.I metodi di misura delle norme citate hanno servito da base all’elaborazione dei nostri propri metodi di misurazione e sono disponibili su richiesta. Vi invitiamo a consultarci per ottenere le ultime istruzioni in vigore.Tutte le informazioni pubblicate si basano su misure regolarmente effettuate in laboratorio. Tuttavia, non costituiscono una garanzia intangibile. Il venditore declina ogni responsabilità per tutti i danni indiretti e non sarà ritenuto responsabile che a concorrenza del valore dei propri prodotti. Tutte le nostre specifiche sono soggette a variazioni senza preavviso. Tutte le specifiche sono automaticamente aggiornate sul nostro sito www.hexis-graphics.com.